Project Description

Martina Filjak

Tra i più entusiasmanti artisti emersi negli ultimi anni, Martina Filjak sta raccogliendo elogi a livello internazionale per la sua passione, la padronanza tecnica alla tastiera, la personalità carismatica e la magnetica presenza scenica. L’artista si è imposta all’attenzione del mondo musicale internazionale ottenendo il primo premio e la medaglia d’oro al Concorso Internazionale di Cleveland nel 2009, traguardo che le è valso numerosi inviti negli USA e nel mondo. Prima di questa affermazione, Martina Filjak aveva vinto il primo premio ai Concorsi Maria Canals di Barcellona e Viotti di Vercelli.

La stagione 2018/19 è iniziata con il Secondo Concerto di Brahms e la Staatskapelle Halle al Festival di Chorin e si articolerà in una serie di performance con l’Orchestra Filarmonica di Bogotà diretta da Diego Naser, la New West Symphony e Fawzi Haimor, la Norddeutsche Philarmonie Rostok e Nicholas Milton, la Colorado Springs Philarmonic e Josep Caballé Domenech, la Filarmonica di Malaga e Guillelmo Garcia Calvo, l’Orchestra Filarmonica di Buenos Aires al Teatro Conlon e Manuel Hernández Silva, l’Orchestra Filarmonica di Torino e i Solisti di Zagabria.

L’ultimo suo CD, pubblicato nel 2016 per Solo Musica e distribuito da Sony, è dedicato a musiche di Schumann, Scriabin e Bach. Nel 2011 l’artista aveva inciso per Naxos alcune Sonate di Antonio Salieri e nel 2013, per Sony, un altro CD di musica da camera con i violoncellisti Christian Poltéra e Jan Vogler. Nel 2019 è prevista la pubblicazione per Hänssler Classic di un CD interamente dedicato a Liszt.

In questi ultimi anni Martina è stata invitata spesso da prestigiose orchestre quali la Cleveland, San Diego in California, Strasbourg Philharmonic, Bilbao Symphony Orchestra, Orchestra di Barcellona, Staatskapelle Weimar, Israel Chamber Orchestra, Orchestra Sinfonica di Nancy, Deutsche Radio Philarmonie, Granada Symphony, Orchestra Verdi di Milano, Deagu Symphony e la Filarmonica di Zagabria.

La pianista si è esibita alla Konzerthaus di Berlino, al Concertgebouw di Amsterdam, all’Auditorium del Palazzo della Musica Catalana di Barcellona, al Teatro San Carlo di Napoli, al Musikverein di Vienna, alla Sala Verdi di Milano, alla Salle Gaveau di Parigi, alla Carnagie Hall di New York, all’Auditorium di Madrid, alla NDR Hall di Hannover, all’Arts Center di Shanghai e alla Konzerthaus di Vienna. Ha collaborato con direttori quali Christoph Poppen, Josep Caballe-Domenech, Sebastian Lang-Lessing, Stefan Sanderling, Micahel Schonwandt, Alexander Shelley, Hans Graf, Carlos Miguel Prieto, Markus Porschner. Nell’ambito cameristico, la pianista si è esibita con il Quartetto Szymanowsky, l’Ensemble Berlin, Dmitriy Sinkovsky, Radovan Vlatkovic, Felix Klieser e Tatjana Vassiljeva.

Il repertorio di Martina include oltre 30 concerti, in continua espansione, con lavori che spaziano dal barocco alla musica contemporanea. Vive a Berlino, parla sette lingue e ama molto viaggiare.