Descrizione Progetto

Sofia Tapinassi

Sofia TapinassiSofia Tapinassi nasce a Firenze nel 1994. Inizia gli studi pianistici con la prof.ssa Anna Maria Bordin all’I.S.S.M. Franco Vittadini di Pavia, per poi proseguire a Firenze con i Maestri Riccardo Risaliti e Susanna Bigongiari. Sotto la guida di quest’ultima ottiene la laurea triennale in Pianoforte al Conservatorio Cherubini di Firenze, con il massimo dei voti e la lode. Segue i corsi di perfezionamento in Italia con i Maestri Riccardo Risaliti, Eliso Virsaladze ed Enrico Belli, in Svezia con Peter Jablonski, e in Slovenia con Aleksandar Madžar. Durante la sua partecipazione alla Masterclass tenuta da Paul Badura-Skoda a Villa Medici Giulini di Briosco, il Maestro richiede per lei una borsa di studio.

Si dedica per lo più alla musica del XX secolo: prende parte all’esecuzione integrale dei preludi di Alexander Scriabin del 2015, presso il Conservatorio di Firenze, eseguendo i preludi op. 74, ed in seguito esegue la Nona Sonata “Messa Nera” op. 68 al Museo di Casa Martelli, nella produzione del Maggio Musicale Fiorentino. Sempre del medesimo autore affronta in qualità di solista, nel 2016, il Concerto per pianoforte e orchestra op. 20 sia con l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Firenze che con la Circle Orchestra di Cittadella. Ha tenuto un concerto per la 29^ edizione del Festival “Pianoraro” presso Lamole (FI), nel quale ha reso omaggio alle ultime composizioni di Robert Schumann affiancate alla produzione pianistica di Leos Janáček.

Ha partecipato a concorsi di esecuzione musicale ottenendo primi premi e primi premi assoluti (concorso Riviera della Versilia “Daniele Ridolfi”; concorso “Lions Club Aldobrandeschi” di Grosseto, di cui è vincitrice della sezione pianistica; Premio Silver “Città di Empoli”; Concorso nazionale “Mirabello in Musica”, “Grand Prize Virtuoso” International Competition London). Si è dedicata anche alla Musica da Camera, in formazione di Duo e Trio. In trio prende parte alla programmazione del Maggio Musicale Fiorentino, eseguendo il trio Kegelstatt k498 di Mozart per viola, clarinetto e pianoforte, la suite dall’Histoire du Soldat di Stravinsky per violino, clarinetto e pianoforte. In duo con il violino affronta il repertorio per violino di Luigi Dallapiccola, suona quindi al convegno sul compositore organizzato dal Centro Studi Luigi Dallapiccola, che si è tenuto all’Aula Magna dell’Università di Firenze (febbraio 2018). Il duo si esibisce anche in occasione della giornata dedicata al compositore (19 giugno 2018) presso il nuovo teatro dell’Opera di Firenze (evento organizzato dal Maggio Musicale Fiorentino e dal Centro Studi Luigi Dallapiccola).

È attualmente iscritta al biennio di pianoforte solistico presso il Conservatorio di Firenze, nella classe della prof.ssa S. Bigongiari e al Corso di Specializzazione dell’Accademia di Musica di Pinerolo in Pianoforte Contemporaneo con Pierre-Laurent Aimard, Emanuele Arciuli, Nicholas Hodges e Massimiliano Damerini.