Descrizione Progetto

Roberto Martinelli

Roberto Martinelli, nato a Verona nel 1990, compie gli studi musicali con il Maestro Antonio Pulleghini al Conservatorio di Mantova, dove si diploma in pianoforte nel 2018 con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore.

Avviato allo studio della musica giovanissimo, sotto la guida del Maestro Sabina Borromeo, all’età di 16 anni si appassiona di performance art e di improvvisazione, jazz e non solo, affiancando allo studio del pianoforte anche quello del clarinetto, guidato dai Maestri Massimiliano Brutti, Roberto Piva, Rossana Rossignoli e Gilberto Merli. Terminati gli studi in Elettronica e telecomunicazioni, nel 2012 entra al Conservatorio di Musica “L. Campiani” di Mantova studiando pianoforte sotto la guida del Maestro Antonio Pulleghini e composizione con i Maestri Gabrio Taglietti, Paolo Perezzani e Tristano Gerardo. Partecipa inoltre a numerose masterclass, in ambito compositivo con i Maestri Giacomo Baldelli, Luigi Manfrin, Gabriele Manca e Claudio Ambrosini, e in ambito pianistico con i Maestri Enrico Pieranunzi e Francisco Martinex-Ramos.

Vince nel 2016 la Borsa di Studio “Charles Haimoff” organizzata dal Conservatorio di Mantova partecipando così alla stagione “Concerti Sinfonici a Teatro” organizzata dal Teatro Sociale di Mantova, con la Fantasia Op.80 di Beethoven. Nel 2018, si diploma in pianoforte con la testi “Trascrivere oggi: Il Concerto per pianoforte e orchestra di Skrjabin in versione cameristica”, trascrivendo ed eseguendo il Concerto Op. 20 di Skrjabin con un organico di 11 strumenti.

L’attività di concertista e di pianista accompagnatore lo vede impegnato in ambiti estremamente eterogenei. Collabora regolarmente con l’Orchestra della memoria di Mantova per le manifestazioni legate alla giornata di  commemorazione delle vittime dell’olocausto; con il Laboratorio di Musica del XXI Secolo per promuovere il confronto e la collaborazione fra il pensiero compositivo e il pensiero esecutivo facendo interagire le diverse competenze musicali con altri territori dell’arte e della cultura contemporanea; con la compagnia teatrale “Off-Broadway” di Francesco Antimiani per la realizzazione di vari musical tra i quali spicca il successo di “FrankestIn”, tratto dal film Frankenstein Junior di Mel Brooks.

Nel 2017 ha avuto l’onore di suonare in sala Nervi a Roma, in occasione dell’udienza straordinaria del movimento MCL, presieduta da Papa Francesco.

Vince nel 2019 una borsa di studio per essere ammesso all’Accademia di Musica di Pinerolo, Scuola di specializzazione in Beni Musicali nella classe di Pianoforte solistico nella musica contemporanea, avendo l’opportunità di studiare con i Maestri Pierre-Laurent Aimard, Emanuele Arciuli, Massimiliano Damerini e Nicolas Hodges.

Collabora con il Maestro Ilaria Sansoni al clarinetto e clarinetto basso dal 2017 e con lei ha realizzato numerose esecuzioni in prima assoluta tra le quali spicca la Sonata per clarinetto e pianoforte di Giuseppe Acerbi, riscoperta e restaurata dall’Accademia Nazionale Virgiliana di Mantova. Dalla stessa collaborazione nasce nel 2019 EposEventi, un sistema innovativo per la diffusione della cultura sul territorio.