Loading...
Storie di Canti 2018-06-25T09:17:13+00:00

IL FESTIVAL

Storie di Canti

Culture, popoli, nazioni. Artisti, musicisti, viandanti.

Storie di canti e storie di danze.

La musica popolare è sempre stata al centro della classica. Temi, canti e danze non sono solo parte della quotidianità dei compositori, ma anche ispirazione, suggestione, ricerca. Il Festival Cristofori 2018 esplora questo stretto rapporto, in un viaggio che dal Barocco di Scarlatti ci porta fino alla contemporaneità. Già dal primo concerto avremo autori come Schubert, Chopin e Čajkovskij, tre diverse voci dell’Ottocento che alla musica popolare si sono spesso rivolti alla ricerca di un’identità. Un’identità trovata, infine, sia nella proprio storia sia nel confronto con l’altro. L’identità culturale nella musica classica verrà presentata al Festival nelle sue più diverse sfaccettature, dalle visioni scozzesi di Mendelssohn e Britten al caleidoscopio di Poulenc; dal desiderio dei compositori slavi di fare dei moti popolari un nuovo linguaggio musicale fino all’opera di trascrizione e rielaborazione di Haydn e Beethoven di canti da tutta Europa.; dall’intensa ricerca di Bartók di un linguaggio comune al misterioso legame tra Spagna e Francia in Debussy, De Falla, Mompou, Ravel.

Sarà proprio raccontando le storie di quei canti e dei compositori che li hanno fatti propri, che si potrà riscoprire una delle radici più profonde della storia della musica.

GLI ARTISTI

Italia, Russia, Germania, Ucraina e Croazia

Ivo Pogorelich, Luigi Piovano e l’Orchestra di Padova e del Veneto, Antonii Baryshevskyi, Alessandra Ammara, Leonora Armellini e Mattia Ometto, Moritz Kallenberg, il Trio di Parma, Zlata Chochieva, Luca Ciammarughi, Ivan Vihor e gli studenti dei Conservatori di Padova e Adria. Oltre quindici appuntamenti e un repertorio che da Bach e Scarlatti va fino a Stravinskij e Mompou. Questo è il Festival Cristofori 2018.